Vicenza si conferma la bestia nera del Cittadella

Stessa gara, stesso copione. Ieri sera al comunale di Vicenza si è consumato il remake della prima giornata di campionato. In quell’occasione, Vicenza corsaro al PalaHockey con un netto 6-1. La partita di ieri è stato il perfetto replay a campi invertiti.
Nulla è cambiato nella sostanza e nel risultato. Granata sbiaditi e Diavoli cinici e sicuri, pronti a infilare la porta di Facchinetti a ogni errore.

La momentanea reazione dei granata passa per le stecche del grintoso Grigoletto e dell’americano Spain.
A fare la differenza le ennesime amnesie durante la gestione del disco del Cittadella (due errori e due gol subiti) e un Alberti, portiere vicentino, che diventa un muro insuperabile quando vede granata.

Risultato finale di 6-2 per i berici con l’esaltante full di cinque reti a opera di Simone Basso, vero bomber della squadra vicentina.

Per il Citta si tratta di rivedere presto volontà e scelte. Ora come ora la classifica si fa più difficile, avendo alle calcagna squadre agguerrite come lo stesso Vicenza e un Milano che vuole rialzarsi al più presto dopo la batosta decisa nei tribunali sportivi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: