Il mondo dell’hockey inline chiede un tavolo per discutere

Sono state emanate le norme ufficiali per l’attività della prossima stagione.
A fronte di una situazione tutt’altro che rosea dell’intero movimento inline italiano, la società granata ritiene che sia arrivato il momento che le società si trovino per far valere le proprie richieste.
La nuova stagione parte con nere nubi all’orizzonte e con un futuro molto incerto davanti. A fronte della quasi sicura rinuncia di tre società della massima serie (Padova, Molinese e Trieste) a causa di problemi economici, ci si chiede come possano i regolamenti penalizzare ulteriormente le casse delle società.
L’hockey inline sta risentendo pesantemente dell’attuale situazione economica del Paese e diventa importante, oggi come mai, salvaguardare l’intero patrimonio sportivo senza rischiare di vederlo sparire a causa di scelte poco o per niente lungimiranti.
Si chiede l’intervento della Federazione: l’inline ha bisogno di parlare. Strozzarne la voce ora, vorrebbe dire togliere il suo respiro e aspettare le inesorabili conseguenze.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: