I GRANATA FATICANO A DECOLLARE, MA DOMANO UNA PERICOLOSA MOLINESE IN GARA UNO

Un Citta a tratti chiaro scuri batte una ben disposta Molinese, arrivata nella città murata con soli otto giocatori al seguito, ma con grinta e determinazione da vendere.
Quella toscana è una realtà già conosciuta e ampiamente dimostrata nel mondo dell’inline italiano. Fa però sempre impressione vedere la voglia di emergere dei ragazzi in blu che mostrano qualità non indifferenti. I pisani sono sulla rampa di lancio ormai da alcune stagioni e ci si aspetta la definitiva consacrazione nelle prossime stagioni.

Avvio in salita per la squadra granata che si trova a subire diversi attachi da parte della Molinese e appare anzi un po’ intimorita dalla feroce pattinata dell’avversario. Gli uomini di coach Pierobon riescono a trovare in ogni caso il vantaggio con la prima rete firmata da Kelly Spain.
La rete che ben fa sperare il pubblico granata è in realtà il preludio al ritorno di fiamma toscano: ad alcune distrazioni della difesa granata i BadBoars ribaltano il risultato e si portano addirittura sul 2-1 prima con Andrea Bellini e poi con Alessio Lettera. Termina con lo stesso risultato un primo tempo opaco per la squadra granata.

Il secondo tempo vede il Cittadella entrare in pista con uno spirito diverso e molto più aggressivo rispetto al primo tempo. Le marcature, finalmente a uomo, portano i loro frutti: ,dopo vari assalti alla porta toscana arriva la rete del pareggio con Virzi.
I toscani provano la reazione, ma a causa di una squadra corta vedono svanire le proprie speranze dopo la rete del vantaggio granata firmata, con un capolavoro di tecnica, da capitan Covolo.
Da qui la partita è tutta una discesa: i granata dilagano e vanno a segno ben altre quattro volte con la doppietta di Tombolan, il secondo gol di Spain e la rete del definitivo 7-2 firmata dal giovane Palliotto sulle vibranti proteste dei toscani che chiedevano una carica sul loro portiere.
In mezzo, c’è tempo per il rigore sbagliato dai toscani e neutralizzato dal sempre attento Facchinetti.

Termina gara uno di questi quarti di finale playoff. Sabato si va ad Empoli per il rematch. La gara è già un match point: se il Citta vince, chiude definitivamente i conti con la serie e può aspettare di conoscere la Vincente dell’altro quarto, quello che vede opposto il Verona alla matricola-sorpresa Forlì.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: