Un Cittadella inarrestabile travolge Vicenza e diventa campione d’inverno

Anche il Vicenza si arrende allo stato di grazia dei granata. Il Citta fa suo il derby con un sonoro 9-1 che già commenta l’andamento dell’incontro.
Non bastasse la rotonda vittoria, Verona regala la matematica certezza del titolo di campione d’inverno. Milano, infatti, riesce a recuperare una partita compromessa (3-0 per gli scaligeri alla fine del primo periodo) e a portare a casa una insperata vittoria all’overtime che però frutta solo 2 punti della posta in palio. Il Cittadella, forte del punto di vantaggio, si trova davanti a tutti alla fine del girone d’andata. La vittoria del titolo, platonico quanto si voglia, di campione d’inverno rappresenta una prima volta nella storia della società granata.

Il match del PalaHockey non presenta particolari sorprese. Il Cittadella doveva fare la partita e così è stato. La difesa del Vicenza resiste nove minuti. Al primo powerplay Sommadossi porta in avanti il Citta su azione molto contestata dagli ospiti per un disco che colpisce alla maschera e lascia a terra il goalie berico Pesavento.
Prima della fine del periodo c’è tempo per il raddoppio di Vendrame che porta tutti negli spogliatoi sul risultato di 2-0.
Al rientro in pista la musica non cambia. Anzi, i granata spianano la strada per la vittoria finale. Sale in cattedra la coppia Vendrame-Spain che sigla ben cinque reti. A chiudere i giochi, dopo il gol della bandiera di Raccanelli, ci pensa Dal Ben che porta il bottino dei padroni di casa a nove reti.

Il campionato lascia il posto, nel prossimo weekend, alla coppa FISR (Monleale, 14-15 gennaio). I granata, forti del primo posto in classifica, si ritroveranno nel girone eliminatorio con Verona e Asiago. Per il Citta è obbligatorio puntare a questo primo obiettivo stagionale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: