post

CITTADELLA SCONFITTO IN GARA 3. FINISCE IN SEMIFINALE LA STAGIONE DEI GRANATA

Game over. Finisce in semifinale la corsa scudetto del Cittadella hockey che contro i Diavoli Vicenza dice addio al sogno dell’ennesima finale con Milano. I granata ci hanno provato fino in fondo ad onorare maglia e stagione, ma senza uomini chiave come Vendrame e Chelodi e contro un avversario ostico, per Spain&Co., l’ostacolo, questa volta, si è rivelato insormontabile.
I granata partono bene e dopo 9 minuti sono avanti 2-0 grazie alla doppietta firmata da Dal Ben. I berici accorciano con Loncar ma il Cittadella non si lascia intimorire e torna sul doppio vantaggio grazie alla marcatura di Spain, su assist di Covolo. Alla lunga è il Vicenza a prendere le redini del gioco e in meno di due minuti punisce quattro volte Facchinetti con Simsic, Roffo, Sotlar e Loncar. Si va al riposo sul 3-5 e al ritorno in pista i granata provano a cambiare le sorti della sfida e con essa della serie: Spain accorcia realizzando la rete del momentaneo 4-5 ma al Palahockey non c’è nemmeno il tempo di festeggiare che i Diavoli trovano ancora la porta con Zerdin. Tommasello tiene il Cittadella agganciato al match ma il colpo decisivo arriva tra il 29’ e il 32’ quando il Vicenza insacca una tripletta che di fatto chiude la sfida. Sul 9-5 è ancora Spain a tentare il tutto per tutto ma da qui alla fine dell’incontro sarà solo un alternarsi di marcature (nell’ordine Simsic, Tomasello e Zerdin) fino al definitivo 7-11 che chiude i conti.
Finisce così una stagione che, se va stretta alle ambizioni del Cittadella, fortemente ridimensionate dalle note vicende della giustizia sportiva, per quasi tutte le altre pretendenti sarebbe pur un’annata da incorniciare: una finale di Coppa di Lega e un secondo posto nella regular season del campionato sono imprese che meritano rispetto. E’ vero che i granata, negli ultimi anni, hanno abituato bene i loro tifosi, ma è altrettanto giusto che i tifosi cittadellesi dicano  comunque grazie ad un gruppo che ancora una volta ha dimostrato di saper regalare loro sogni ed emozioni . E allora:grazie di tutto ragazzi!